Grande mostra permanente di arte, artisti ed espressioni artistiche, nessuna esclusa

Cecilia Brianese

Biografia

Interessata all’arte, negli anni frequenta vari corsi di disegno e pittura, approfondendo l'uso di numerose tecniche, quali la grafite, il carboncino, la tecnica delle tre matite, il pastello secco, l'acquerello, la tempera, l'acrilico, l'olio.

Frequenta inoltre il corso biennale di Tecniche Grafiche (incisione) presso la sezione Grafica il “Torchio Piranesi” di Mogliano Veneto (TV) conseguendo il diploma di merito nel 2012.

Sempre nell’anno 2012, in aprile, riceve il 1' PREMIO nel concorso della Biennale di Arte Sacra presso la Galleria San Valentino a Marghera (VE) con l’opera “Dolore di madre” eseguita a pastello secco.

Realizza un’opera grafica del sommergibile-posamine “Foca” inserita, nella primavera del 2015, nell’intestazione del portale ad esso dedicato.

Presso l’I.T.I.S. Zuccante – Associazioni Artistiche Culturali “Le Colonete” e “Il Centro dell’arte” di Venezia, con il patrocinio della Città Metropolitana di Venezia, in occasione del concorso “Arte e Scienza”, nell’aprile del 2018 riceve una SEGNALAZIONE DI MERITO per l’opera pittorica “Muta Metamorfosi”.

Approfondisce la tecnica del pastello morbido e si specializza nella ritrattistica. Nell’ottobre 2017 inizia ad insegnare la tecnica del pastello morbido presso l'associazione culturale Vernice Fresca di Marcon (VE) di cui è stata Presidente.

“Sono attratta da moltissime tecniche, ma quella che amo e desidero sempre più sperimentare e approfondire, è il Pastello Morbido: una sorta di bastoncino di pigmento colorato da stendere e sfumare con il palmo e con le dita. Il dipinto ha un aspetto vellutato e il colore, più di qualsiasi altra tecnica, risulta purissimo e luminoso. Per me è puro divertimento e spero di riuscire ad emozionare chi ammira le mie opere...”

Illustrazioni:

Negli anni di insegnamento presso la Scuola per l'Infanzia scrive alcuni racconti come ausilio didattico. Da lì nasce l'idea di illustrare e frequenta così negli anni 1994 e 1995 la Scuola Internazionale di Illustrazione di Sarmede, presso illustratori famosi, sotto la guida di Štěpán Zavřel.

Viene richiesta la sua arte per illustrare alcuni libretti per l'infanzia. E così escono, editi dalla Tredieci "Le storie di Ale” di Alessandra Jesi Soligoni nel 2013, “Filastrocche per sognare” di Valentina Notturno nel 2014, “Sotto il cielo di Roma” di Alessandra Jesi Soligoni nel 2016. A dicembre 2017 edito da Michael Edizioni, "L'ortografia giocando" di Leda Luise.

Ha curato le illustrazioni del racconto spagnolo “La sirena feita” (La sirena bruttina) narrato e illustrato dalla poetessa e scrittrice Silvia Favaretto, edito da Salvador Madrid e uscito nell'aprile del 2019.

Per le illustrazioni sceglie l'acrilico, usato di solito in tecnica mista (pastello secco e cartine colorate). Durante l'esecuzione delle tavole, cerca di comunicare con un linguaggio emozionale, per creare una sorta di "ponte fantastico" tra lei e il piccolo lettore.

 

Contatti

Pagina Web

E-mail:

Pagina Facebook

 

Visione artistica

 
 

Manifestazioni

A giugno del 2013 espone una personale presso la Galleria San Valentino di Marghera dal titolo “Io e te emozionando” e a luglio dello stesso anno nella località montana del Primiero a Siror (Tn).
Partecipa a numerose mostre collettive a Mogliano Veneto, Marcon, Altino, Mestre e Venezia, tra le quali spicca la Mostra a tema intitolata “Venezia volto e maschera” presso Future Centre San Salvador, durante il Carnevale di Venezia 2017 (coordinata dal Maestro Marino Corbetti) e durante il carnevale del 2019 presso la prestigiosa sede di Mestre - Palazzo Provvederia - sempre con il medesimo titolo.
Nell’aprile 2018 espone presso l’I.T.I.S. Zuccante in occasione del concorso “Arte e Scienza”.
L’Associazione Culturale Vernice Fresca di Marcon organizza una collettiva dal titolo “aMARconARTE” nel periodo giugno - settembre 2018, presso il ristorante Le Vie ad Altino; e un’altra mostra molto apprezzata, allestita a fine ottobre 2018 presso il Centro Culturale De Andrè a Marcon con il titolo “Guerra e Poesia”, in occasione del centenario della fine della Grande Guerra.
Partecipa dall’8 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 alla esposizione d’arte - mostra collettiva - durante la manifestazione “Eventi a Jesolo” dal titolo “ Winter sea - Mare d’inverno”.