Grande mostra permanente di arte, artisti ed espressioni artistiche, nessuna esclusa

Rosalba Ferilli

Biografia

“L’arte è un vaso casuale in cui i contenuti dell’esperienza assumono forma per un attimo: quanto più indeterminati, cangianti, musicali sono gli stimoli, tanto più forte è la vibrazione del soggetto. Quanto più inafferrabile, fluido, mutevole appare il mondo, tanto più forte, libero, autonomo si sentirà l’Io”. (Goethe).

Nata a Grottaglie (TA) e residente a Civitavecchia (RM), Rosalba Ferilli è stata titolare della cattedra di Disegno e Storia dell’Arte nel Liceo Scientifico “G. Galilei” di questa città per diversi anni.

Cresciuta artisticamente nella cittadina pugliese, prestando la sua opera di decoratrice in ceramiche di alto prestigio, ha conseguito un gusto spiccato per il fine ed un’assoluta padronanza del colore. Notevole è l’esperienza nel campo ceramico con tecniche tradizionali, medievali, rinascimentali, moderne e, non ultimi, lo stile greco ed etrusco, dove ha raggiunto perfezione e precisione assolute. Ha raffinato le sue tecniche lavorando anche in botteghe artigiane sia della Puglia che della Sicilia.

È stata selezionata, nell’ambito dell’artigianato artistico del Lazio in rappresentanza della Provincia di Roma, e suoi pezzi si trovano in esposizione permanente in Giappone (Museo Internazionale di Miyagy).

Qualche anno fa le è stato assegnato il marchio di qualità per le ceramiche dall’Assessorato alla Cultura di Roma.

Nulla da eccepire sulle prove di altissima tecnica espresse nelle ceramiche e nelle maioliche. Particolarmente interessanti i piatti, i pannelli murali, le zuppiere ed altro, dove la perizia ancora una volta fa da cardine alla creatività.

Pur amando tante tecniche pittoriche come l’acrilico e l’olio su tela, da anni si dedica con passione alla tecnica dell’acquerello, in cui ha raggiunto risultati molto apprezzati in Italia e all’estero e che le hanno permesso di ottenere numerosi premi, meriti prestigiosi, menzioni positive della critica, in mostre, concorsi e varie manifestazioni.

I suoi acquarelli risultano oggi in collezioni pubbliche e private in Italia, Germania, Giappone, Austria, Belgio, Stati Uniti, e Francia.

Hanno scritto della FERILLI diversi giornali (quotidiani e mensili), fra cui: la Gazzetta del Mezzogiorno, il Messaggero, il Tempo, la Provincia, il Corriere di Viterbo



Docente responsabile Laboratori di:

Disegno e Pittura - Liceo Scientifico- Civitavecchia

Ceramica – Assessorato alla cultura – Santa Marinella

Disegno e Pittura – Associazione Centro Incontri Culturali

Ceramica –Istituto Professionale “L. Calamatta” - Civitavecchia

Ceramica-Osservatorio donne (Comune di Civitavecchia)



Docente responsabile del Laboratorio di Ceramica nel Centro Territoriale Permanente (Civitavecchia) per incarico della Regione Lazio.



Docente corsi di Disegno e Pittura presso l’Associazione “Centro Incontri Culturali” –Civitavecchia



Docente Responsabile corsi di Ceramica e Decorazione presso l’Associazione “Centro Incontri Culturali” - Civitavecchia



Docente corso Disegno e Pittura presso Associazione Auser-Civitavecchia



Realizzazione di progetti scenografici per il Centro Coreografico di danza Classica e Moderna (Civitavecchia), sviluppati per l’Arena Pincio e il Teatro Buonarroti a Civitavecchia e il Teatro Manzoni a Roma (Accade - Il Nuovo Sole - Ma non è Shakespeare - Il libro della giungla)





Realizzazione di scenografie per i laboratori del Liceo Scientifico di Civitavecchia, sviluppate per Teatro Traiano di Civitavecchia e Teatro di Serra San Quirico (AN) (La tempesta, Giulietta e Romeo, West Side Story, Sette spose per sette fratelli, Grease)



Docente progetto “scenografie teatrali” in collaborazione con il laboratorio scenografico del Teatro dell’Opera di Roma



Commissione giuria:



-Palio delle contrade -Allumiere



-Sfilata carri allegorici-Santa Marinella



-Selezione bozzetti “Cencio” (Palio delle contrade- Allumiere)



Progettazione carro carnevalesco “Io faro Carnevale” Civitavecchia



Collaborazione rivista “O.C.” - Civitavecchia- dove ha curato una pagina di storia dell’arte dal titolo “La penna curiosa”ed ha illustrato, con bozzetti personalizzati, alcuni brani presi da libri



Collaborazione casa editrice rivista mensile “INCONTRI” (ha curato pagine con commenti su mostre di altri pittori, approfondimenti di storia dell’arte, e mostre nazionali).



Recensione mostra di Paolo Serafini (pittore)- Civitavecchia



Presentazione e recensione mostra di Mancini Romolo (pittore)- Allumiere

 

Contatti

Pagina Web

E-mail: rosalbaferilli@libero.it

Pagina Facebook

 

Visione artistica

Come intendo l’arte

Arte, per me, è l’espressione visiva delle proprie sensazioni, emozioni, momenti di vita incancellabili, attaccamento alla natura.

Le varie tecniche artistiche sono un mezzo che ci aiuta ad esternare tantissimi sentimenti e a fissare, su un supporto, momenti emozionali e molto personali. Con l’arte ho un rapporto a volte altalenante, nel senso che spesso ho dei periodi (io li definisco di buio assoluto), non posso o non voglio dipingere. In altri momenti, la voglia di ricorrere a pennelli e colori è irrefrenabile, non esiste nient’altro e nessuno perché mi isolo mentalmente e inizio un dialogo emozionale, molto stretto, con ciò che sto rappresentando

Sono molto selettiva in quello che faccio, e cerco di trasmettere completamente la mia visione di qualcosa che cattura completamente il mio cuore!!!!!

 
 

Manifestazioni

Mostre personali e collettive:
1980 Galleria d’Arte “La cornice” Martina Franca (TA)
1984 Galleria d’arte “Traversa” Grottaglie (TA)
1990 Circolo Ufficiali Marina Militare- Augusta (SR)
1994-1998 “La Ferrata” Allumiere (RM)
1995 Azienda Soggiorno e Turismo Santa Marinella (RM)
1995 Chiostro dei Cappuccini Albano Laziale
1996 Hotel Circeo San Felice Circeo (LT)
1996 Hotel Miralago Albano Laziale
1997 Sala Convegni Comune di Cagnano Amiterno (AQ)
1997 Salone S.A.C. Civitavecchia
1998 Associazione “Calamatta” Civitavecchia
1999 Galleria “Athena Arte” Roma
2000 Quartiere delle Ceramiche Grottaglie
2003 Palazzo Bruschi-Falgari Tarquinia
2003 Salone Cantieri Navali “Ulisse” Civitavecchia
2003 Palazzo dei Congressi Salsomaggiore Terme
2004 Comune di Civitavecchia -
2005 Associazione Orizzonte (luglio) - Gabicce Mare
2006 Premio d’Arte Breno (BS)
2006 Collettiva d’Arte - Mastio del Comune di Grosseto
2006 Rocca medievale - Civitavecchia (personale)
2007 Castello di Capalbio -
2007 Comune di Klagenfurt Austria
2008 A.T. Latium (Promozione del Lazio nel Mondo)
2011 Mostra Comune di Roma
2012 Città di Spoleto (Spoleto Festival)
2013 Galleria Quality Selection - Civitavecchia (personale)
2014 Sanremo Arte Gallery - Teatro Ariston Sanremo (5-25 giugno )
2015 Biennale Avalon Arte - Cava dè Tirreni (24 gennaio-7 febbraio)
2015 Mostra Internazionale d’Arte - Umbertide (28 marzo-3 maggio)
2015 The Rhythm of Art (LONDRA) (11-20 aprile)
2015 Castello - Vieste (FG) (agosto-settembre)
2015 Mostra d’arte - Monreale (luglio agosto)
2015 Castello Altofonte (PA) (luglio-agosto)
2015 Grottaglie (TA) – Premio Nazionale Pittura (29 agosto-20 settembre)
2015 dicembre: Gallerie d’arte - Artexpertise - Firenze
2016 Marzo-aprile: Concorso Internazionale d’Arte “I Dauni” -Vieste
2016 Luglio: Concorso Internazionale Castel S. Giorgio
2016 Novembre: Collettiva d’Arte - Galleria “Il Cesello” - Pietrasanta (Lucca)
2016 Settembre: Primo Festival dell’Arte Figurativa e Iperrealismo- Civitavecchia (fuori concorso)
2017 Marzo-Aprile: Concorso Internazionale “I Dauni” (II edizione) - Invitata come ECCELLENZA
2017 Aprile: 1° Premio “Amatruda” – Concorso “I Dauni” - Vieste
2017 Settembre: Menzione di merito –Concorso Museo MAEC di Cortona
2018 Gennaio: Collettiva - Galleria “Il Melograno” – Livorno
2018 Febbraio: Collettiva-Galleria “Arttime” – Udine
2018 Aprile-Maggio: Genova Art Expo 2018
2018 Aprile-maggio: Inserita fra le Eccellenze III Edizione Concorso Internazionale d’Arte “ I Dauni” - Vieste
2018 Giugno-luglio: “Itinerante” - Collettiva- Galleria ARTHEKA 32- Ostia Lido
2018 Luglio: IncontrArte - Museo Civico Naturalistico Klitsche de la Grange (Allumiere)
2018 Luglio-agosto: SCRAMBLED Art (Comune di Brescello)
2018 Settembre 21-27 Mostra “Paesaggi d’autore” - Galleria d’arte “Area Contesa”-via Margutta – Roma
2018 (17 febbraio-1° marzo) Artisti a confonto- Galleria ARTtime- Udine
2018 (26-30 settembre) Menotti Art Festival – Palazzo Dragoni-Spoleto
2019 (9-17 novembre): Mostra collettiva – Palazzo d’Avalos- Vasto
2019 (15-21 dicembre): Mostra Pinacoteca - Conversano
2019 (26 ottobre-3 novembre) Collettiva d’arte- Grottaglie
2020 Mulieribus – Collettiva d’arte- Grottaglie (TA)
2021 (20aprile-16 maggio) -RoccART Gallery - Firenze
2021 (12-22 luglio) Spazio espositivo San Marco – Firenze
2021 (23 luglio-8 agosto) - Museo Civico Nazionale- Allumiere (RM)2021
2021 (29 agosto-12 settembre) Arte Expò Internazionale Arcaista-Tarquinia

Premi e riconoscimenti:
1° premio Accademia d’Arte moderna Roma
1° premio pittura “La Ferrata” Allumiere (RM)
3° premio pittura “La Ferrata” Allumiere
Premio della critica “Cutolo” Allumiere
1° premio città di Grottaglie (TA)
1° premio pittura “40° Anniversario Costituzione Italiana” - Civitavecchia
4° premio ex-aequo Prima Biennale Internazionale d’Arte - Umbria
1°Premio città di Salsomaggiore Terme (sez. Acquerello)
Segnalazione della critica (sez. Acquerello) - Grosseto
Segnalazione Premio pittura di Breno
Coppe, trofei e medaglie in numerose mostre di pittura (sez. Acquerello)
Artista segnalata Mostra Internazionale d’Arte – Bratislava
1° premio (ex aequo) Concorso Internazionale “I Dauni” - Vieste (maggio 2016)
Premio speciale per l’Acquerello-
Premio Internazionale 2016 Accademia Arte e Cultura (Castel S. Giorgio) -10 luglio 2016.
Premio “Eccellenza” - Nikephoros Arte e Cultura-Vieste 2017- Maggio 2014
1° Premio “Amatruda” (acquerello)- Concorso Internazionale d’Arte – Vieste (2017)
Diploma di merito concorso Museo Maec di Cortona (Sez. Acauarello)- 2017
Diploma onorifico “Maestra d’Arte in Pittura ad Acquerello” - Nikephoros Arte e Cultura -2017
Premio “Eccellenza” – Concorso Internazionale d’Arte “I Dauni” – Vieste (2018)
1° premio (sez. Acquerello) - Mostra Concorso Pinacoteca Diocesana- Conversano (2019).

 

 
 

Recensione di: Dott.ssa Ileana Giacomelli

Quella della Ferilli è una pittura che produce, in chi abbia l’avventura di poterla avvicinare, un immediato senso di appagamento e invito all’abbandono. Le sue creazioni hanno un segno logico, che sembra scaturire da un notevole equilibrio interiore, il medesimo che pare presiedere e lasciarsi a sua volta possedere da una festa di colori sempre misuratissima…… Vibra la trasformazione della vita nella vita, nella calma risonanza del vivere quotidiano e……appare piacevole lasciarsi attrarre dalle raffinate opalescenze che emergono regali dalle sue opere. Fiori, paesaggi che sono il riflesso di un’anima che si dispone senza infingimenti a leggere il mondo con il coraggio sagace di misurarsi con le cose, cui offre il proprio sé per ritrarre il loro, nel gioco- che è poi quello dell’uomo- del costante patteggiamento con la vita.
Si nota, nel genere della pittura di questa grande artista, un “accentuare momento per momento” attimi di vita attraverso l’entusiasmo di ogni giorno.

 

Recensione di: Dott.ssa Clorinda Ruzzi

Sono, i suoi, soggetti tratti dal reale: le fresche marine, le delicate composizioni floreali, gli alberi maestosi e severi, i Trulli del paesaggio natìo. Ma gli elementi del reale sono come trasportati in una dimensione fuori dal tempo, fissati nella memoria e riproposti in forme che esprimono “il linguaggio” dell’autrice, che è pittorico e poetico insieme con colori solari, emozionanti, nitidi, nutriti di interiore verità.
Una “passeggiata” nella sua arte serena che conquista chiunque, suggerendo antiche memorie e delicate immagini.
Risulta prezioso l’approccio emotivo con l’opera della pittrice: la sua misura è discreta, come la vera eleganza e, come questa, spande attorno a sé un profumo sottile di bellezza, da cui dispiace allontanarsi!!!!!!!

 

Recensione di: Nando Camellini- critico d’arte, giornalista- Civitavecchia 1990

Rosalba Ferilli ci riporta, con le sue opere, all’incanto antico e sempre nuovo della natura, intelligentemente scandagliata e poeticamente interpretata con abilità di segno e di pennello. La natura, avvertita come motivo dominante, sollecita nell’artista emozioni sempre nuove e le permette di riportare a chi guarda, lontani motivi a volte dimenticati, ma non sepolti. In questo scambio del “donare e del ricevere” si ricompone il mosaico del tempo scaduto, sul quale ricostruire fresche sensazioni di una natura libera e da scoprire. La filigrana dei toni leggeri, delicati, tratti dall’intimo di una sensibilità sottilmente penetrante, la dolcezza di un’atmosfera pacata, conduce a meditare in un silenzio pregno di significati. Nelle sue opere, con paesaggi e fiori, Rosalba Ferilli ci accompagna in un percorso fatto di accenni, annotazioni colte al volo con sorprendente intuito e rese con insolita comunicazione, ricche di sottili emozioni.

 

Recensione di: Lilla Grazia Tiberi- scrittrice, giornalista- Corriere

Rosalba Ferilli- Di origine pugliese, esprime al meglio la sua sensibilità attraverso delicati acquerelli e artistiche ceramiche. Nei suoi paesaggi, nei suoi angoli di paese, nei suoi fiori, traspare la luce solare tipica della sua terra, che viene estrinsecata in particolari che parlano di un passato ricco di tracce di vissuto. L’orizzonte diventa più sconfinato quando il soggetto rappresentato è il mare, l’acqua, il lago. La sua pittura è serena, equilibrata, personalissima ed è di facile comprensione perché parla un linguaggio che non ha bisogno di essere mediato da altri. Le sue opere sono pregne di poesia, e invitano a pensare ad una vita in cui tutto era a misura d’uomo e la vita scorreva seguendo dei ritmi senza tempo!!!!!
Nel rappresentare fiori (soprattutto rose), l’artista pone una cura particolare alle tonalità che risultano tenui e morbide. Nulla risulta artificioso nella pittura della Ferilli, tutto sembra scaturire da un intimo equilibrio che la porta a desiderare di condividere con gli altri ricordi, sensazioni, atmosfere emozionanti.

 

Recensione di: Prof. Luigi Crescibene – Critico d’arte

“Nella vaghezza inconclusa dell’acquerello la preziosità dello sfumato sembra rappresentare le risonanze interiori che si slargano, deflagrano, si sfaldano e si ricompattano fra brividi, bagliori, sospiri. La resa estetica è di notevole impatto fruitivo”

 

Recensione di: Dott.ssa Francesca Mezzatesta (Storico e critico d’Arte e spettacolo)

Rosalba Ferilli – Sviluppa il suo genio, espressione poetica e raffinatezza tra i soggetti scelti e il suo operandi artistico si rivela soprattutto nella padronanza del colore. Decoratrice di oggetti in ceramica e maiolica prestigiosi, eredita i valori di antiche tradizioni, che ha modo di sviluppare nella sua esperienza presso prestigiose botteghe artigianali. Oggi le sue ceramiche per il loro pregio estetico e valore manuale posseggono il “Marchio di Qualità” conferito dalla Provincia di Roma. Le sue opere sono ammirate in tutto il mondo e presenti in Esposizioni permanenti come il museo Internazionale di Miyagy in Giappone!!!!!
La sua creatività e talento si evincono nell’acquarello, una tecnica in cui non si può barare, di antica discendenza orientale, dove la goccia d’acqua colorata ha una sua sacralità sprigiona la magia di far del chiarore delle cose semplici un inebriante “elisir pingendi” per l’occhio e per i sensi.
L’effetto della liquescenza velata e trasparente dà vita all’iconografia della serie delle sue rose, simbolo estetizzante di passione carnale e mistica. Già al primo sguardo, le sue rose sussurrano dolcezza poetica di amore e armonia, e padronanza nel gestire con raffinatezza le nuance eteree e la loro anima palpitante di linfa. La sua sensibilità si esprime ricca di naturalismo e simboli di rinascita e caducità al contempo. Nel rifrangente incarnato vellutato dei rosa, è resa complessa del reale tra anima e animus da sempre in relazione tra eros e amore. Dalla limpidezza dei suoi acquarelli si coglie ogni stilla di rugiada che riesce con sapiente tecnica a far fluire dalla trama eburnea dello sfondo in ogni stratificazione memoriale di ogni singolo petalo.

 

Recensione di: Dott.ssa Silvia Arfelli

“Attraverso un linguaggio velato, lirico e magicamente soffuso com’è quello dell’acquerello, Rosalba Ferilli rivela le quiete note del suo mondo interiore, ancora capace di stupirsi per i colori di un paesaggio, per un brano di natura che viene trasfigurato e interpretato con note delicate, con sfumature intense e con attenzione al dato atmosferico e luministico”

 

Recensione di: dott. Pasquale Solano

Rosalba Ferilli da Grottaglie (TA) è un'Artista Pugliese, in continua evoluzione: attualmente vive e lavora a Civitavecchia. Nella città che le ha dato i Natali, si è espressa con grande professionalità artistica come decoratrice di ceramiche di un certo prestigio, disciplina nella quale ha voluto realizzarsi con tecniche tradizionali, oltre a quelle che hanno caratterizzato il medio-evo, l’età rinascimentale, con il collaudato manierismo Ellenico ed Etrusco, fino a raggiungere il linguaggio artistico della Bella-Epoque.
È stata Docente di vari Laboratori artistici ed ha conseguito in campo internazionale, molti riconoscimenti. - Molte delle sue opere, sono permanentemente esposte in siti di un certo prestigio come “Il Museo di Miyagy", in Giappone ed in collezioni private. I suoi lavori sono altresì presenti in molte Nazioni dell'UE, mentre la critica nostrana ed internazionale si è espressa favorevolmente nei suoi confronti, fino a farla diventare una Star del firmamento artistico Italiano e proprio da questi positivi giudizi è nato il suo mito. L’espressività della sua arte viene riassunta a 360°, mentre riesce visibilmente attraverso le sue garbate cromie a rappresentare il particolare linguaggio della sua anima d'Artista, trasferendolo su un supporto. La tecnica preferita è certamente l'acquerello, che sebbene possa apparire semplice nella forma è da ritenere una disciplina molto complessa nella stesura e soprattutto nella composizione.
Nelle sue opere l’artista esprime, con garbate cromie e gentili passaggi, le sfumature che procedono tra meravigliosi e superbi contrasti iconografici, i quali vanno ad arricchire, con un linguaggio specifico, la bellezza dei dipinti.
Nei suoi lavori con i fiori, Ferilli propone magistralmente il suo senso di prospettiva, perdendosi successivamente in una elaborata scenografia, alludente ad una omogenea profondità di campo, fino a protrarsi in una realtà dai contorni surreali. La disposizione delle tonalità, intensamente equilibrata, riassume un vago riferimento ai grandi Pittori Fiamminghi, anche se la maggior parte di loro poneva i fiori all'interno di un vaso, seguendo la regola, che il bordo superiore del recipiente fosse nascosto quasi sempre dalle piante. Non contenta, la nostra brava artista, trasferisce ombre occasionali con il solo scopo di tastare la realtà pittorica ed associare il suo elaborato ad una perfetta iconografia.
Il risultato, lo vedono tutti: le sue "Rose" abbellirebbero ogni parete, tonificando in bellezza qualsiasi ambiente

 

Recensione di: Dottor Mariano Tomasi

Autrice dalle capacità tecniche di ineccepibile qualità.
La produzione di pezzi unici su supporti ceramici eseguite con maestria e con una precisione reale sono solo una parte della sua arte. Altro è l'acquarello. Se per molti è considerato una pittura da esercizio, le opere di Rosalba sono la dimostrazione che impegno, studio e manualità sono una ricerca e una sperimentazione che non permette replica. Artista di raffinato gusto, usa questa tecnica con sapienza, mantenendo una realtà sia nella panoramica paesaggistica, sia nella costruzione architettonica e sia rappresentazione di floreali composizioni. Lavori che rispecchiano il comune concepire di questo stile, visto con cromatiche basate su tonalità tenui e sfumate, ma proprio per questo di condivisione per tutti coloro che amano e riconoscono l'abilità di elaborazione di una pittrice che riesce a conquistare il più puro dei sogni di ognuno. Complimenti!!(

 

Recensione di: dott. Luigi Crescibene

Segni e colori sono compattati con straordinario equilibrio. I colori schioccanti, esuberanti, spavaldi imprimono alle opere una caratura sensuosa, ammiccante, coinvolgente. La luce, sapientemente filtrata e distribuita, si fa voce liberatoria oltre qualsiasi espansione. L’impatto fruitivo dei suoi lavori ha empatica valenza.

 

Recensione di: Luca Franzil

Gli acquerelli di Rosalba Ferilli sono un inno alla bellezza della natura: composizioni floreali in cui l’accostamento cromatico è sapiente ed equilibrato e i gradevoli profili dei diversi fiori vengono ulteriormente valorizzati dalle vicinanze e dalle giustapposizioni, figlie della perizia tecnica e di un innato e raffinato gusto estetico